Oceania

Destinazione di viaggio in Oceania


Oceania è talvolta descritto come un continente; tuttavia, è una vasta regione in cui le acque dell'Oceano Pacifico - piuttosto che i confini terrestri - separano le nazioni.

Le innumerevoli piccole isole sono famose per la loro sabbia bianca con ondeggianti palme, incredibili barriere coralline e aspri vulcani. L'Oceania contiene anche i deserti di Australia e le foreste pluviali dell'altopiano di Papua Nuova Guinea, così come le comunità tribali indigene e le città del mondo moderno fianco a fianco.

Regioni

Australia, Nuova Zelanda e Papua Nuova Guinea sono di gran lunga i più grandi paesi in questo pseudo-continente, e i primi due sono i più visitati dai viaggiatori. L'Oceania comprende i vasti raggruppamenti di nazioni insulari di Polinesia (che si estende dalla Nuova Zelanda a nord e ad est), Melanesia (a ovest e a sud dell'equatore), e Micronesia (quasi interamente a nord dell'equatore).

Mappa delle regioni dell'Oceania
Banner di Lalomanu Beach

Mare cristallino sulla costa di Samoa

  Australia
Il paese più grande e popoloso dell'Oceania, spesso considerato da solo un continente. Le destinazioni frequenti includono le capitali dello stato di Adelaide, Brisbane, Darwin, Hobart, Melbourne, Perth e Sydney, nonché la capitale nazionale, Canberra. Ha una vasta gamma di climi, da quelli temperati a quelli tropicali, e una vasta gamma di paesaggi, dai deserti alle regioni alpine e alle foreste pluviali.
  Nuova Zelanda
Sebbene, come la maggior parte dei paesi, di dimensioni minime rispetto all'Australia, una delle principali destinazioni e ampiamente considerata come uno dei paesi più incontaminati e belli della terra. Strutture ben sviluppate per i viaggiatori. Geograficamente - e in modo significativo culturalmente - la Nuova Zelanda fa parte della Polinesia: gli indigeni Maori sono polinesiani e più polinesiani vivono in maggiore Auckland che in tutte le altre città della Polinesia messe insieme.
  Papua Nuova Guinea
Geograficamente parte della Melanesia, le isole hanno foreste pluviali tropicali, paesaggi fantastici e culture diverse. L'isola principale di Nuova Guinea è condiviso con Indonesia. Una destinazione di viaggio avventurosa, visitata raramente, in cui si consiglia cautela.
  Polinesia (Isole Cook, Niue, Samoa, Tonga, Tuvalu e diversi territori, come ad esempio Samoa americane, Polinesia francese, Hawaii e Norfolk Island)
Nessun altro nome evoca immagini di paradiso come questo. Splendide isole paradisiache che si estendono per migliaia di miglia attraverso il remoto Sud Pacifico.
  Melanesia (Fiji, Nuova Caledonia, Isole Salomone, Vanuatu)
Strettamente correlato alla composizione etno-culturale della Papua Nuova Guinea spesso inclusa. Fiji è il paese più visitato in Melanesia.
  Micronesia (Stati Federati della Micronesia, Guam, Kiribati, Isole Marshall, Nauru, Isole Marianne settentrionali, Palau)
Le piccole isole micronesiane cadono a nord o a nord dell'equatore e vedono meno viaggi turistici e d'affari rispetto al resto dei raggruppamenti dell'isola. Palau è senza dubbio la destinazione più interessante tra queste isole.

Città

Paolo Gauguin 056

Tahitian Women on the Beach, di Paul Gauguin

  • Apia - un po 'squallido e fatiscente, ma utile come punto di partenza iniziale per i visitatori alle prime armi in Samoa
  • Auckland - vivace metropoli multiculturale che ottiene buoni risultati nei sondaggi sulla qualità della vita
  • Christchurch - conosciuta come Garden City, e ancora in fase di ricostruzione dopo un devastante terremoto
  • Melbourne - multiculturale e appassionata di sport, questa vibrante città comprende molte istituzioni culturali
  • Noumea - belle spiagge, ville coloniali e fascino francese - ad un prezzo
  • Papeete - Non è un paradiso tropicale, ma fa shopping, mangia, beve ed è bello per osservare la gente
  • Port Moresby - Capitale sparso della Papua Nuova Guinea - può essere pericoloso
  • Suva - il principale centro commerciale e politico delle Figi
  • Sydney - la più grande città dell'Australia, sede dell'Harbour Bridge e dell'Opera House

Altre destinazioni

  • Abel Tasman National Park - goditi una delle "Great Walks" della Nuova Zelanda sulle limpide acque di Tasman Bay
  • Aitutaki - la classica cartolina di un'isola tropicale circondata da palme con acque turchesi
  • Bora Bora - la più bella laguna della Polinesia francese, ma incredibilmente costosa
  • Coral Coast - incredibili spiagge di sabbia bianca e palme
  • Great Barrier Reef - la più grande formazione di coralli al mondo, ottima per le immersioni
  • Moorea - alternativa di bilancio a Bora Bora con uno splendido scenario
  • Pentecoste, Penama - vedere i sommozzatori di terra rischiare di più del loro contenuto Nambas
  • Parco nazionale di Uluru-Kata Tjuta - le iconiche formazioni rocciose nel mezzo dell'Outback
  • Vava'u - un gruppo di più di 50 isole a Tonga, una destinazione comune per gli yachties e le balene in fase di parto

Capire

Spettacolo Culturale Mt Hagen PNG 2008

Uno dei display dal Monte. Spettacolo culturale di Hagen

Come indica il nome, questa regione è definita da grandi distese oceaniche punteggiate da molte isole piccole e grandi. I climi vanno dal tropicale al deserto fino al vicino artico.

Australasia è una regione più stretta, costituita da Australia, Nuova Zelanda, Nuova Guinea e isole vicine.

Il colonialismo delle potenze europee ha avuto un'influenza pervasiva sul paesaggio sociale e sulla cultura della maggior parte della regione. Il colonialismo britannico ha reso il cricket parte dell'estate australiana e neozelandese, e ha anche portato una o entrambe le forme di rugby - e più recentemente Rugby Sevens - a diventare parte integrante delle culture di Australia, Nuova Zelanda, Papua Nuova Guinea, Figi, Tonga e Samoa. Il trasferimento di manodopera a contratto britannico dall'India per la raccolta della canna da zucchero nelle Fiji ha portato a disordini politici a lungo termine, ma significa anche che Nadi ha alcune delle migliori palle kofta che si possano avere fuori da Mumbai. francofono Nuova Caledonia vede la moderna capitale e centro turistico Noumea circondata da villaggi melanesiani raramente visitati.

Entrare

In aereo

Consulta gli articoli sui paesi per informazioni dettagliate su come Entrare.

I principali paesi di Australia e Nuova Zelanda offrono collegamenti da tutti i continenti abitati, inclusi alcuni voli diretti dal Sud America e dal Sud Africa. I principali hub aerei della regione sono a Sydney (SYD), Melbourne (MEL), Auckland (AKL), Brisbane (BNE) e Perth (PER). Ci sono altri gateway che offrono opportunità di accesso e itinerari interessanti. Air France si collega Nuova Caledonia diretto con Tokyo e Parigi e vola anche a Tahiti. Collegamenti successivi a Sydney e Auckland sono possibili. Fiji Airways si collega Nadi (NAN) Con Los Angeles, San Francisco, Honolulu, Hong Kong, Tokyo e Singapore, con collegamenti successivi verso l'Australia, la Nuova Zelanda e le altre nazioni delle isole del Pacifico. Tahiti è collegata a Los Angeles e puoi volare su Isole Cook diretto da lì. Air New Zealand fornisce un servizio a Tonga e Samoa da Los Angeles e Auckland. Il servizio di Los Angeles è sovvenzionato dal governo della Nuova Zelanda come forma di aiuto ai due paesi. manila, Guam e Honolulu offrire un gateway per molti paesi della Micronesia, principalmente su United Airlines. Air Niugini opera anche voli da Port Moresby (POM) a Hong Kong, Singapore e Tokyo.

Qantas opera l'unico volo senza scalo tra Oceania ed Europa, tra Londra–Heathrow e Perth.

Le isole più piccole con meno turismo presentano ulteriori sfide da raggiungere. Molti sono completamente deserti e alcuni hanno restrizioni di accesso.

In barca

Diverse crociere nel Pacifico meridionale attraversano il vasto oceano, ma sono disponibili alcuni posti barca per il viaggiatore paziente su navi da carico alla rinfusa o navi portacontainer che effettuano rotte commerciali. Le distanze sono enormi, poiché l'Oceano Pacifico è più grande dell'intera massa terrestre del pianeta.

Andare in giro

In aereo

Approccio-plane-Nauru

Aereo in avvicinamento Nauru

Senza uno yacht, e molto tempo, l'unico modo per i viaggiatori di spostarsi tra le principali destinazioni dell'Oceania è l'aereo. Auckland, Brisbane e Sydney avere una buona connettività con la regione. Di solito è possibile volare dalla costa occidentale degli Stati Uniti fino a Sydney o Auckland via Hawaii, Tahiti, Fiji o anche l' Isole Cook. Nadi Aeroporto (NAN) in Fiji funge da hub aereo principale per le isole del Pacifico, quindi volare verso altre nazioni delle isole del Pacifico richiederebbe probabilmente un cambio aereo lì.

Tuttavia, le rotte aeree tendono ad andare e venire a seconda che le compagnie aeree le trovino redditizie o meno. Gran parte della Polinesia anglofona riceve voli regolari da Air New Zealand. Melanesia è servita principalmente da compagnie aeree nazionali e australiane. Fiji Airways ha anche una rete relativamente buona di voli dal loro hub a Nadi verso le altre nazioni insulari del Pacifico. Non aspettarti voli giornalieri. La pazienza è necessaria.

Volare tra la Micronesia e le altre due aree è problematico e può comportare il volo fino a Honolulu o un percorso complicato attraverso Manila, Sydney e Auckland.

Alcune opzioni di volo in Oceania, tra le altre, sono:

  • Samoa ha buoni collegamenti con Auckland e Sydney, oltre a collegamenti settimanali con Fiji e Hawaii. Collegamento aereo tra Samoa e Samoa americane sono più affidabili del transito via mare tra questi vicini.
  • Durante l'iniziativa Tonga, Samoa e Fiji triangolo è abbastanza ben collegato, anche se al momento c'è solo un volo a settimana tra Samoa e Tonga.

Per nave

Ci sono alcune opzioni per barche, navi da crociera, yacht privati, crociere avventurose e persino navi da carico.

Consulta la guida per la destinazione che stai visitando.

Lingua parlata

Molte lingue indigene sono parlate in tutta l'Oceania e, ad eccezione delle lingue aborigene australiane, la maggior parte di queste lingue appartiene alla famiglia linguistica austronesiana che include anche altre lingue come malese, indonesiano e tagalog.

A causa di una storia di colonizzazione britannica e americana, Inglese. è la lingua dominante in Australia e Nuova Zelanda e una seconda lingua comune in gran parte delle isole del Pacifico con l'eccezione della Nuova Caledonia governata dalla Francia e della Polinesia francese. In alcune aree, come la Papua Nuova Guinea e Vanuatu, i creoli con sede in inglese sono coufficiali con l'inglese standard e possono essere difficili da capire per gli stranieri, anche se i locali istruiti sono quasi sempre in grado di passare all'inglese standard se necessario. Il francese è naturalmente la lingua principale in Nuova Caledonia e Polinesia francese, mentre l'hindi è parlato anche da una minoranza significativa nelle Figi, principalmente quelli di origine indiana.

Attrazioni / Luoghi da visitare

Neiafu2

Porto di Neiafu, Vava'u, a Tonga

Tutti i gruppi di isole sono affascinanti e con tempo e denaro puoi trascorrere mesi viaggiando. Ci sono alcune isole incredibilmente belle (Samoa, Isole Cook, Polinesia francese), alcune affascinanti culture e festival, alcune meravigliose immersioni e spiagge totalmente deserte.

Influenze e storia coloniali

Avendo storie dominate dalla colonizzazione, quasi tutte le destinazioni offrono ai viaggiatori l'opportunità di esplorare le storie spesso cupe, ma anche interessanti, del passato.

Natura

Cacatua galerita -balcony -Sydney -Australia-8d

Cacatua crestazolfo a Sydney

C'è della fauna selvatica unica da scoprire nella regione.
Australia e Papua Nuova Guinea sono le case dei marsupiali, le specie di mammiferi che includono simpatici favoriti come canguri, koala, vombati e opossum e anche il diavolo della Tasmania. Qui troverai anche i monotremi, nelle specie di ornitorinco ed echidna, gli unici mammiferi al mondo a deporre le uova.

In Nuova Zelanda puoi imbatterti (o più facilmente, vedere in strutture create dall'uomo) il kiwi timido e per lo più notturno - un uccello incapace di volare che ha dato alla gente del paese il loro soprannome. Altri uccelli incapaci di volare includono il takahe, ritenuto estinto fino al 1949, e il kakapo (pappagallo notturno). Altre stranezze evolutive includono l'antico tuatara, i pipistrelli che cacciano a terra e le rane che non gracidano. Un quarto degli uccelli marini del mondo si riproduce nella regione della Nuova Zelanda.

La vita marina è abbondante e diversificata in tutto e uno dei motivi principali per cui i viaggiatori esplorano questa parte del mondo. Pesci tropicali e scogliere colorate sono partite perfette per i subacquei e gli snorkeller, ma molto può essere visto anche dal ponte di una barca. Hai l'opportunità di vedere animali più grandi come mante, delfini e persino balene.

Nell'Australia meridionale e in Nuova Zelanda, foche, leoni marini e pinguini possono essere visti nel loro habitat naturale, con Kangaroo Island, Phillip Island, costiero Otago e l'isola di Stewart sono siti popolari.

Memoria della guerra del Pacifico

Il teatro del Pacifico della seconda guerra mondiale ha coinvolto battaglie terrestri, marittime e aeree tra l'Asse (principalmente Giappone) e gli Alleati (principalmente Stati Uniti e Australia), dal 1941 al 1945.

I resti della guerra possono essere visti in molti luoghi, come il Kokoda Track in Nuova Guinea.

Sport

Il cricket è uno sport popolare in Australia e Nuova Zelanda e viene solitamente praticato durante l'estate.

Il rugby è uno degli sport più popolari in Oceania, con il rugby che è il codice dominante in Nuova Zelanda, Fiji, Tonga e Samoa, e il rugby league è dominante in Australia e Papua Nuova Guinea. Nella competizione internazionale, la Nuova Zelanda è ampiamente considerata come il re indiscusso dell'unione di rugby, mentre l'Australia occupa la stessa posizione nel campionato di rugby.

Cose da fare

Aitutaki-Motu Tapuaetai

Altre spiagge circondate da palme; questa volta ad Aitutaki, nelle Isole Cook

Oscillare l'amaca

Le incontaminate spiagge di sabbia bianca che si trovano in tutto il Pacifico meridionale sono l'ideale per distendersi e godersi la pace e la tranquillità.

Immersioni e snorkeling

Ci sono luoghi per le immersioni in tutta l'Oceania. Per i coralli e i pesci tropicali, esplora il Great Barrier Reef in Queensland, la Ningaloo Reef in Australia Occidentale, Fiji ha un po 'di scogliera intorno Nadie spettacolari coralli incontaminati e dai colori vivaci sulle isole più remote. Samoa è favorito dai subacquei. Isole Cook ha scogliera accessibile appena fuori dalla spiaggia sulle isole principali. Vanuatu ha anche barriere coralline accessibili, ma le strutture rendono più difficile l'accesso rispetto alle Figi. Ci sono opportunità di immersioni nelle acque temperate di Tasmania e Nuova Zelanda troppo.

Ci sono buone opportunità per immergersi nei naufragi. Il Rainbow Warrior al largo della Nuova Zelanda Isola del Nord è uno dei più famosi, e gli oceani di Micronesia hanno molte reliquie interessanti della seconda guerra mondiale. Il Isole Marshall e gli atolli Bikini sono conosciuti come un vero cimitero di navi, offrendo alcuni dei relitti più interessanti al mondo, inclusi sottomarini e l'unica portaerei accessibile ai sub. La maggior parte dei siti di relitti non sono per principianti.

Vela

Vava'u a Tonga è una destinazione popolare per gli yacht che attraversano il Pacifico. Gli yacht possono anche essere noleggiati lì.

Pesca

Essendo un'area oceanica, ci sono innumerevoli opportunità per grandi esperienze di pesca.

Escursioni e trekking

MilfordTrack02

Escursionisti sulla Milford Track

Australia e Nuova Zelanda sono la patria di alcuni sentieri escursionistici molto significativi e famosi, ad esempio quelli dei Flinders Ranges, Abel Tasman e Tongariro National Parks. Anche i paesaggi aspri e vulcanici di molte delle isole del Pacifico offrono buone opportunità.

Sport d'avventura

Nuova Zelanda è diventato famoso come luogo con un'infrastruttura ben sviluppata per quasi ogni tipo di avventura e sport estremi. Oltre a essere il luogo di nascita del bungy jumping commerciale, troverai anche paracadutismo, parapendio, rafting, canottaggio, arrampicata su roccia, esplorazione delle caverne e una lunga lista di quelle che sembrano combinazioni auto inventate. Il nord di Queensland e Tasmania hanno anche molte opportunità. Anche il Montagne Blu vicino a Sydney sono l'ideale per l'arrampicata su roccia, il canyoning e le escursioni.

I vulcani e le numerose grotte che si trovano in tutte le isole del Pacifico sono adatti anche per alcune avventurose esplorazioni, e le molte isole tropicali sono forse ancora più belle se guardate scivolare sopra di loro.

Sci e sport invernali

Sebbene non sia la prima cosa che viene in mente, ci sono sport sulla neve nelle parti meridionali dell'Oceania. Nuova Zelanda ha nevicate invernali affidabili, e 10-12 aree sciistiche, principalmente nel Isola del Sud. Questi includono Treble Cone e Cardrona (Wanaka), The Remarkables e Coronet Peak (Queenstown), il Monte Hutt vicino a Christchurch e Whakapapa e Turoa sul Monte Ruapehu nell'Isola del Nord. Molte gare dell'emisfero settentrionale e squadre olimpiche si allenano in Nuova Zelanda durante l'estate settentrionale. Il Montagne innevate in Nuovo Galles del Sud hanno le più grandi stazioni sciistiche nell'emisfero meridionale.

Mangiare

il mio

Umu, carne e verdure arrostite nel forno a terra Isola di Pasqua

Sebbene gli alimenti di base provenienti dall'esterno della regione, come il riso e la farina, abbiano ora un solido punto d'appoggio, le graffette tradizionali di radici e tuberi rimangono molto importanti. Di solito la più economica è la manioca, che svolge anche un ruolo di sicurezza alimentare in quanto può rimanere a terra per molto tempo. La patata dolce è una coltura molto importante e si trova nella maggior parte dell'Oceania, con la principale area di produzione Highlands della Papua Nuova Guinea. Anche il taro e l'igname sono molto diffusi. Quest'ultimo è il più prezioso delle radici e dei tuberi e ci sono molte usanze associate alla sua coltivazione. Nel Sepik area della Papua Nuova Guinea, ad esempio, si suppone che il sesso tra coppie sposate sia proibito mentre le patate crescono. D'altra parte, nel Isole Trobriand il raccolto dell'igname è un periodo di libertà sessuale.

In Australia e Nuova Zelanda, la cultura del cibo è in gran parte simile all'Europa e al Nord America. Tuttavia, ci sono ancora alcuni piatti e ingredienti unici da trovare, alcuni conosciuti dagli abitanti nativi prima dell'arrivo degli europei, e altri inventati in tempi più recenti. Grazie alla recente immigrazione, piatti e ristoranti asiatici sono anche ampiamente disponibili e popolari.

Bere

Vigneti in Hunter Valley Wine Tour

Cacciatore Vigneti della valle

Kava è una bevanda prodotta dalle radici di una pianta imparentata con la pianta del pepe e che si trova principalmente in Polinesia, Fiji e Vanuatu. Ha un effetto leggermente narcotico. Altri nomi includono 'awa (Hawai'i),' ava (Samoa), yaqona (Fiji) e sakau (Pohnpei). Tradizionalmente viene preparato masticando, macinando o martellando le radici della pianta di kava. A Tonga, tradizionalmente, le vergini femminili dovevano fare la masticazione. Il martellamento avviene in una grande pietra con un piccolo ceppo. Il prodotto viene quindi aggiunto all'acqua fredda e consumato il più rapidamente possibile, invariabilmente come parte di un gruppo di persone sedute intorno e che condividono la tazza. Controlla le regole prima di uscire dal paese, tuttavia, poiché l'importazione di kava può essere illegale.

Se interessati a vino turismo, vai in Australia o in Nuova Zelanda. Il primo è uno dei maggiori produttori di vino nell'emisfero australe.

Rispetto

Ad eccezione dell'Australia e della Nuova Zelanda, che sono piuttosto secolari, tutti i paesi dell'Oceania sono fortemente conservatori cristiano società morali. Pertanto, aspettati che tutte le attività commerciali siano chiuse la domenica, quando praticamente l'intero paese sarebbe in chiesa. Se ti capita di essere lì la domenica, andare in chiesa sarebbe generalmente una buona opportunità per socializzare con la gente del posto. L'induismo è seguito da molti indiani etnici nelle Figi.

Sicurezza personale

Quasi tutta l'Oceania è sicura per i visitatori, ad eccezione di Papua Nuova Guinea, che rimane una destinazione di viaggio solo per i più avventurosi. In particolare, Port Moresby ha uno dei più alti tassi di criminalità violenta al mondo.

Stai in salute

Vanuatu, Isole Salomone, Papua Nuova Guinea hanno tutti aree in cui la malaria è un rischio. Fiji, Nuova Caledonia, i Isole Cook, Samoa e le altre isole sono libere dalla malaria.

La febbre dengue, la chikungunya e il virus Zika sono sempre più presenti nelle zone tropicali. Evita le punture di zanzara notte e giorno, specialmente durante un'epidemia.

Le isole possono essere remote ma le malattie sessuali non conoscono confini. Si applicano le consuete precauzioni.